MENU

RISTRUTTURARE LA CASA – SPECIALE COSE DI CASA

2833
4

100 MQ RIDISEGNATI CON 3 SOLUZIONI DA COPIARE

PRIMA DEI LAVORI

L’ampio bilocale era caratterizzato dal tipico taglio anni ’60 con due grandi camere da letto e la cucina separata dal soggiorno. Molto spazio veniva sprecato nell’ingresso chiuso in un ulteriore disimpegno. Nel complesso lo schema distributivo penalizzava la luminosità nella parte centrale della casa e gli ambienti erano di scarso comfort, con un solo bagno: una superficie di tutto rispetto non valorizzata e poco utilizzata.

L’accesso alla casa è ora uno spazio aperto e luminoso, rifinito e organizzato in modo da mantenere la propria funzione di filtro agli ambienti. L’ingresso è ora aperto e di maggiore respiro. La tinta cacao alle pareti lo caratterizza comunque rispetto al resto della casa, in una prospettiva decisamente migliorata a cui contribuisce la porta blindata: un modello a scomparsa nel muro che non interferisce con gli arredi.

LA PARETE VARIAMENTE ATTREZZATA

Una boiserie progettata in modo essere diversa su ogni lato, ha risolto l’esigenza di raccordare con armonia i differenti elementi di arredo nel soggiorno multifunzionale, con un risultato di notevole impatto estetico. Leit motiv del grande spazio aperto, la pannellatura a parete qui va oltre la funzione di rivestimento e diventa piuttosto un elemento architettonico della casa, in grado di contenere, reggere, dividere. Giocando sul contrasto cromatico chiaro/scuro.

UN INASPETTATO GUARDAROBA SFRUTTANDO LA VERANDA

In origine collegato alla cucina e utilizzato come spazio di servizio, il balcone chiuso con la veranda è diventato ora una vera e propria estensione della camera matrimoniale. Da qui l’idea di utilizzare questi metri quadrati in più per un guardaroba insolito. Ecco allora un nuovo rivestimento a terra e la sostituzione dei vetri con quelli traslucidi, più adatti ad un ambiente privato. Con una doppia struttura in legno laccato, attrezzata per riporre scarpe e accessori, e una serie di specchi applicati alla muratura il gioco è fatto.

NELLA MICRO NICCHIA LA LAVANDERIA COMPLETA

Nel bagno di mq 3,50 aggiunto con la ristrutturazione, è stata ricavata anche una lavanderia. Per non rinunciare a nulla e nemmeno a un’ampia doccia di 140cm, è stata ritagliata una piccola nicchia dalla cucina, che da questo ambiente non è percettibile perché compensata dai vani integrati nella boiserie. Nella rientranza in bagno, larga e profonda circa 60cm – quando basta per elettrodomestici standard – lavatrice e asciugatrice sono sovrapposte con in mezzo un ripiano di sostegno e comodo cassetto di 25cm. La chiusura è formata da due ante a filo muro e a tutt’altezza, con intagli decorativi e due ganci porta accappatoi.