MENU

65 mq Spesi Bene – Casafacile

2719
3

Stanze su misura di desideri: una cucina accogliente, un living di carattere, un bagno diviso in due. E il corridoio prende importanza e diventa galleria d’arte.

Lo sguardo spazia anche in pochi metri, se passa da una stanza all’altra. La porta del salotto, dopo la ristrutturazione, si affaccia sul corridoio e, da qui, sulla camera (ma il letto non si vede). La parte scura dei divani è in contrasto con le sedute imbottite e i cuscini bianchi o millerighe. Il bianco degli infissi e delle mensole  si stacca dal rosso: una geometria di colori e linee che da carattere alla casa.

Una ristrutturazione vincente: i locali rimangono nella stessa posizione, ma tutto migliora: cucina e tinello insieme, camera con cabina armadio, il bagno diviso in due e un ripostiglio nuovo.

IL CORRIDOIO COME GALLERIA D’ARTE.

Il progetto di ristrutturazione è dell’architetto Antonio Sabatino (tel. 085\90.49.485 http://www.antoniosabatino.com/portfolio/ristrutturazione-abitazione-r-t-bologna/) che in poche mosse ha rivoluzionato tutto, migliorando la funzionalità e creando piacevoli effetti decorativi.

L’ingresso-corridoio rimane ben delineato, ma non sembra più un “budello” stretto, lungo e buio. La parete vetrata che divide la cucina lo illumina a giorno. Sul fondo, raddrizzata la porta della camera, grazie a un’intercapedine si creano 3 nicchie con fondo scuro e faretti dove esporre pezzi d’arte. L’effetto prospettico è enfatizzato dai faretti allineati a soffitto e dai quadri.

La cucina abitabile (prima tinello) sembra inglobare il corridoio grazie alla vetrata trasparente. Interessanti i ribassamenti in cartongesso sopra le basi allineate sulla parete lunga: incorporano pensili, cappa e faretti. La nicchia di cm 180, destinata alle 3 colonne frigo, forno e dispensa, è rubata all’ex-cucinotto trasformato in ripostiglio con lavatrice, accessibile dal corridoio.

In bagno prima si entrava attraversando tinello e cucinotto. Ora è divisa in due: doccia e sanitari vicino alla finestra: mobile-lavabo nell’antibagno, che si apre sulla cucina e sulla camera. La camera rimane grande (15 mq) nonostante la creazione della super-cabina armadio (3,80mq)

Nel soggiorno, che rimane invariato, il gioco di colore alle pareti cambia la percezione dello spazio, destinato esclusivamente al relax con ampi divani, libri e tv.

Tratto da: CASAFACILE Aprile 2010