MENU

concorso INTERNAZIONALE per l’arredo urbano del percorso storico ATE – TIXA – 2° PREMIO

L’elemento di studio è stata la seduta, il suo design è un chiaro omaggio al mondo delle macchine e dei motori, riferimento esplicito alla cultura industriale che caratterizza il territorio di Atessa; una forma fluida ispirata alla velocità, plasmata dal dinamismo, che ha trasformato la semplice panchina in un oggetto scultoreo che arreda e al contempo impreziosisce gli spazi che la circondano; un chiaro rimando al Movimento del FUTURISMO e alle sue straordinarie espressioni immortalate dai capolavori di Balla, Boccioni, Depero e dallo stesso Aligi Sassu che qui, a Palazzo Coccia-Ferri situato proprio lungo il percorso storico, ha uno spazio dedicato.
Per saperne di più ›

CASTLE RESORT – ROCCAMANDOLFI (IS)

The project aim to be a touristic center which is integrates with the environment by architectures that interact with the natural elements and are gently inserted on the territory through a design that promote the protection, preservation, development and fruition of all the area. The Resort provides a calm and inspirational environment for individual, business and social events. It offers different sleeping experiences from relax to camping one, and a variety of possibility to engage with the nature from touristic to sportive, relaxing, cultural and personal care. The touristic structure increase so the value of the territory by synthesize the experience of accommodation, discovery and preservation
Per saperne di più ›

Concorso “Un tOndo diVino” – Un’opera simbolo del vino e della città di Venosa – 2° PREMIO

IL CONCEPT Partendo dallo studio della rotatoria e della sua caratterizzazione, il Concept ideato ha cercato di indagare e sviluppare nel senso più ampio e profondo il tema proposto “IL VINO E LA CITTÀ DI VENOSA”, cercando di realizzare un elemento-simbolo quale sintesi ideale che contenesse al suo interno la ricca storia della città, il prodotto principe – l’Aglianico del Vulture – rappresentativo del paesaggio e territorio e al contempo divenisse simbolo stesso della Cantina di Venosa. La forma circolare della rotatoria con il suo senso di percorrenza antiorario hanno influito sul design e sull’idea fin dall’inizio; sul piano verticale si è cercato di creare un elemento-simbolo (il calice Ballon) visibile da ogni direzione di arrivo quale punto focale di riferimento, mentre sul piano orizzontale idealizzare la forma circolare quale contenitore di un concetto semplice e immediato: il grappolo d’uva stilizzato nella sua forma più conosciuta. Dalla contrapposizione tra questi due piani è nata la sintesi dei due elementi: dalla staticità del grappolo d’uva a terra emerge “il calice” dalla forma dinamica che trasforma la rotazione in torsione: un movimento che rimanda alla spremitura dell’uva (enfatizzato con le fontane d’acqua) o alla successiva ossigenazione in bicchiere prima della degustazione. Proprio […]
Per saperne di più ›

Complesso Residenziale Ecosostenibile Montesilvano (PE) – 1° PREMIO

L’intervento proposto rientra nel progetto “La Casa Ecologica” insieme di Cooperative di Abitazione che hanno come scopo principale la realizzazione di un’edilizia ambientalmente e socialmente sostenibile. L’edificio bifamiliare rappresenta uno degli otto fabbricati che compongono il complesso residenziale ecosostenibile proposto dalla COCEA ABRUZZI quale progetto pilota per la promozione dell’edilizia sostenibile nel territorio di Montesilvano
Per saperne di più ›

Piazza Nassirya a Canicatti (AG) – 1° PREMIO

Partendo dall’idea che il progetto dovesse trasformare Piazzale Nassirya e l’area verde in un unico elemento aggregante, volano di riqualificazione sociale ed umana, si è colta l’occasione per sperimentare un intervento dalle forme morbide, con linee avvolgenti che lasciassero dialogare costantemente fra di loro i due elementi principali del progetto. Visto dall’alto tutto l’intervento appare come un quadro astratto in cui le forme vengono definite dagli ambiti di appartenenza, dalla viabilità e dalle scelte materiche.
Per saperne di più ›

Piazza Beneficienza Villa Comunale a Monte Sant’angelo (Fg) – 3° PREMIO

Un intervento che si distacca dalle impostazioni classiche dei giardini (qual’ è quella esistente) per sperimentare una nuova impostazione contemporanea basata su una griglia che, tenendo conto della posizione degli alberi già presenti al suo interno, ridefinisce gli ambiti e ridisegna l’intera struttura distributiva ponendo l’accento sull’asse connettivo principale e gli assi secondari trasversali ad esso.
Per saperne di più ›

Piazza C.M. Carafa a Grammichele (CT)

Il progetto, elaborato con un gruppo di studenti della Facoltà di Architettura di Pescara, è stato esposto alla Mostra inaugurata, presso il Comune di Grammichele, in occasione del 305° anniversario della fondazione, il 18 aprile 1998.
Per saperne di più ›

Piazza Diaz e Parco Comunale a Ceriano Laghetto (MB)

Il progetto rappresenta un’opportunità per trasgredire un atteggiamento monovalente di intendere un recupero urbano. Si è colta l’occasione per sperimentare la possibilità di progettare non una semplice struttura di relazioni geometriche tra le varie parti preesistenti, ma progettare la Cultura Urbana.
Per saperne di più ›

Scuola di Musica a Falconara Marittima (An) – 3° PREMIO

Recupero di una ex-falegnameria da destinare a scuola di musica
Per saperne di più ›

Ossi di Seppia Chieti (CH)

Progetto per il completamento dell’Ex sede dell’Istituto IACP da destinare a Casa per Studenti universitari con particolare attenzione ai disabili e paraplegici con relativi servizi ed attrezzature collettive.
Per saperne di più ›